Il florovivaismo Europeo

Nel 2013 il valore della produzione florovivaistica Europea è stimata dalla Commissione in 21 miliardi di Euro con una diminuizione, a prezzi costanti, dello 0,4% rispetto al 2012. I paesi principali sono l’Olanda con il 30% (=), l’Italia con il 13,7% (-0,4%), la Germania 12,7% (+0,7%), la Francia 12% (=), la Spagna 11% (=), il Regno Unito 5,3% (-07%) ed il Belgio 2% (-3%). La produzione florovivaistica rappresenta oltre il 5% della produzione agricola dell’UE a 27; l’Italia è seconda in termini di valore della produzione florovivaistica solo all’Olanda: la produzione ai prezzi base del settore piante e fiori nel 2013 è stimata in circa 2,7 miliardi di euro, pari al 7% circa dell’intera produzione agricola nazionale.

Per quanto riguarda la superficie siamo di fronte ad un andamento altalenante ma ormai stabilizzato sui 200.000 ettari coltivati di cui il 40% in Olanda, in Germania abbiamo una certa diminuizione, l’Italia, Spagna e Polonia sono stazionarie ed in crescita +1% la Francia.

Per quanto riguarda le aziende sono generalmente diminuite per i fiori recisi e le piante in vaso (attestandosi sulle 60.000), segno evidente di un processo di ristrutturazione in corso ed imputabile agli alti costi energetici ed all’aumento della pressione competitiva, mentre in generale aumentano per i vivai (attestandosi sulle 55.000).


Ornamental plants in Europe

In 2013 the value of flower production is estimated by the European Commission in 21 billion with a decrease at constant prices, by 0.4% compared to 2012. The major countries are the Netherlands with 30% (=), Italy with 13.7% (-0.4%), Germany 12.7% (+ 0.7%), France 12% (=), Spain 11% (=), UK 5.3% (-07%) and Belgium 2% (-3%). The flower production represents more than 5% of agricultural production in the EU 27; Italy is second in terms of value of production nursery only next to Holland: the output at basic prices in the industry plants in 2013 is estimated at 2.7 billion euro, equal to 7% of the entire agricultural national production.

As for the acreage, we are facing a trend downwards, but now stabilized at 200,000 hectares, of which 40% in the Netherlands, in Germany we have a certain decrease, Italy, Spain and Poland are constant and + 1% for France.

As for the companies for cut flowers and potted plants (totaling about 60,000) are generally decreased, a clear sign of a restructuring process is under way and due to high energy costs and increased competitive pressure, (because ) In contrary the number of nurseries of outdoor plants etc totaling about 55,000, is increased because there is no merger of companies and new companies have been established.